www.fondazionemazzocchi.it

PROGETTO THAILANDIA “Karen” Scuola di Wan Ka - Scuola Bo No Ta

Aggiornato al 20 marzo 2017

L’esodo dei Karen, popolazione autoctona nel territorio birmano, continua nelle zone di confine thailandesi. In Birmania è difficile sapere cosa veramente succeda. Di sicuro le comunicazioni sono più facili, la capitale è in pieno sviluppo, gli investitori stranieri si precipitano nel nuovo “mercato” apertosi, il business delle organizzazioni umanitarie pure. Di sicuro però sono anche le notizie che, nel nord, la guerra continua feroce contro le popolazioni Kachin e Shan e nell’ovest del Paese contro la minoranza dei Royhnghya. I Karen continuano le loro lentissime negoziazioni per un’autonomia federale, erose continuamente da espropriazioni di terre e da un governo che manda insegnanti birmani nelle scuole karen prima che un accordo sia stato preso sul sistema educativo. La povertà spinge i profughi a varcare i confini e  a lavorare come schiavi nelle fabbriche o nei terreni thailandesi.
La Fondazione Luigi Mazzocchi aiuta a gestire l’emergenza profughi con il sostegno ad alcune piccole scuole che ospitano bambini dalla più tenera età fino ai 12 anni. Le scuole vengono finanziate esclusivamente tramite donazioni private estere. Le spese principali riguardano l’attrezzatura base delle classi (quaderni, libri, matite, lavagne) e lo stipendio ai maestri.
I maestri sono giovani karen molto bravi e convinti del progetto; avendo perso tutto in patria, considerano questo lavoro l’occasione per aiutare il proprio popolo ad avere un futuro migliore.
Anche nel 2017 la “Fondazione Luigi Mazzocchi” proseguirà lo sforzo di finanziamento alle piccole comunità scolastiche.